1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Chi Siamo

PDFStampaE-mail

Amat, Associazione Marchigiana per le Attività Teatrali è attiva dal 1976. Costituita all'inizio come Associazione fra Enti Locali con il nome di AMELAC (Associazione Marchigiana Attività Culturali Enti Locali), l'Ente ha assunto nel 1981 l'attuale denominazione di AMAT dopo aver focalizzato sul teatro e sullo spettacolo dal vivo il proprio campo d’azione e in concomitanza all’estensione dell’attività sul territorio regionale.

Dal 2015 l'AMAT è riconosciuta dal MiBACT come "Circuito regionale multidisciplinare" (ex art. 40 del DM 1 luglio 2014 pubblicato sulla G.U. del 19 agosto 2014).

Nel 1979 l’Associazione fu finanziata dall’allora Ministero del Turismo e dello Spettacolo come “circuito teatrale regionale”, riconoscimento che dal 1999 il Ministero dei Beni e Attività Culturali estese anche alle attività di danza, mentre la Legge Regionale 16/1981 la individuò come “soggetto regionale per il teatro”. Succesivamente i Decreti Ministeriali del 2007 assegnarono all'AMAT il ruolo di “organismo di distribuzione, promozione e formazione del pubblico per la prosa” (DM 12 novembre 2007, art. 14) e di “organismo regionale di distribuzione, promozione e formazione del pubblico per la danza” (DM 8 novembre 2007, art. 9). Nel 2015  l'Ente è diventato ì"Circuito regionale multidisciplinare" (ex art. 40 del DM 1 luglio 2014), includendo anche la musica a teatro e danza, ambiti nei quali l'ente è stato tradizionalmente attivo.

Le principali finalità dell’AMAT sono state sin dall’inizio la diffusione e promozione della cultura teatrale e del teatro d’arte, il sostegno agli artisti delle nuove generazioni e la valorizzazione del ricco patrimonio teatrale del territorio marchigiano.
L’assolvimento delle finalità istituzionali dell’AMAT è stato reso finanziariamente possibile dalla partecipazione degli Enti associati sulle attività che vengono svolte, dagli incassi teatrali che da queste derivano e dalle sovvenzioni erogate, a consuntivo sull’attività svolta, da Regione Marche e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 

Le Stagioni