1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

MOTTA - LA FINE DEI VENT'ANNI

PDFStampaE-mail

   

 

MOTTA
LA FINE DEI VENT'ANNI

MOTTA -9045 ph claudia pajewski light

Poi il tempo scorre, le esperienze si accumulano, i punti di vista si spostano, leggermente, e fanno emergere altri suoni, altre parole, adeguate al momento artistico ed umano vissuto da questo straordinario musicista.

La versatilità è cosa che non gli manca. MOTTA è un polistrumentista prezioso che ha prestato negli anni la propria capacità a una Signora del Rock come NADA (con lei al basso, alla chitarra e ai cori), ai PAN DEL DIAVOLO (qui alla batteria, e in piedi), agli ZEN CIRCUS (come tecnico del suono) e a GIOVANNI TRUPPI (alla chitarra e alla tastiera).

Su "La fine dei vent'anni" decide finalmente di metterci la faccia e il cuore. Non solo il cognome.

Per questo cambio radicale di direzione - non di intensità - MOTTA chiama a sé Riccardo Sinigallia, tra i migliori produttori ed autori italiani (già con Niccolò Fabi, Max Gazzè, Tiromancino, Luca Carboni, Filippo Gatti, Coez), persona dalla sensibilità e dalla visione adatta ad un disco vario ed eclettico come questo.

 

ANCONA_AULA MAGNA UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE 30 MARZO 2017

Biglietti euro 10 IN PREVENDITA QUI INFO 071 2133600

 

 

 

Le Stagioni