1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

PDFStampaE-mail

   

ALEKSANDROS MEMETAJ

Albania casa mia

di e con Aleksandros Memetaj regia Giampiero Rappa

albania casa mia

25 febbraio 1991, Albania. Il regime è ormai collassato, il malcontento del popolo si esprime con manifestazioni, distruzione dei simboli dittatoriali ed esodi di massa. Migliaia di persone cercano di scappare verso l'Occidente partendo dai porti di Valona e Durazzo con navi, pescherecci e gommoni diretti verso l'Italia. Tra questi c'è anche Alexander Toto, che giunge a Brindisi a bordo del peschereccio 'Miredita' (buon giorno) . In quel peschereccio c'è anche Aleksandros Memetaj, 6 mesi. "Albania casa mia"è la storia di un figlio che crescerà in Veneto, luogo che non gli darà mai un pieno senso di appartenenza. E' anche la storia di un padre, dei sacrifici fatti, dei pericoli corsi per evitare di crescere suo figlio nella miseria. E' anche la storia del suo grande amore nei confronti della propria terra. I destini di Aleksandros Memetaj e Alexander Toto - apparentemente lontani - si incrociano più volte fino creare un'unica corda, un unico pensiero. Finché l'uno diventerà il figlio e l'altro il padre.

ALEKSANDROS MEMATAJ è attore, autore e regista teatrale. Collabora con Francesco Polizzi, Giancarlo Sammartano, Francesco Giuffrè, Cristiano Vaccaro, Ilaria Manocchio, Pako Graziani, Giampiero Rappa. Con lo spettacolo "Albania casa mia" vince il premio Museo Cervi – Teatro per la Memoria 2016 e ill premio Avanguardie 20/30.

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO_TEATRO DELL'OLMO 28 ottobre 2017 ore 19

Biglietto euro 6

 

Le Stagioni