1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

PDFStampaE-mail

   
COMPAGNIA XE
1993>2017
ERODIADE
FAME DI VENTO
JULIE ANN ANZILOTTI

ispirato a Hérodiade di Stéphane Mallarmé
coreografia Julie Ann Anzilotti
musiche Paul Hindemith, Wilhelm Killmayer
Walter Fahndrich, Wolfgang Rihm
scene Alighiero e Boetti
assistente alla scenografia Tiziana Draghi costumi Loretta Mugnai
interpreti Paola Bedoni, Giulia Ciani, Sara Paternesi
Liber Dorizzi, Sara Ladu, Laura Massetti
scrittura vocale e voce Gabriella Bartolomei
consulenza musicale Michele Porzio
progetto luci Andrea Berselli
produzione Compagnia XE
in collaborazione con AMAT – Associazione Marchigiana Attività Teatrali
TPP - Teatro Pubblico Pugliese, Fondazione Toscana Spettacolo onlus
Fondazione Milano - Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi
in coproduzione con Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee
Fondazione Ravenna Manifestazioni, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara "Claudio Abbado"
Torinodanza festival | Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale
debutto 1993 Teatro Ponchielli di Cremona
nell'ambito del Progetto Neoclassico di Marinella Guatterini
riallestimento 2017 nell'ambito del
Progetto RIC.CI - Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni '80/'90
ideato e diretto da Marinella Guatterini
con il supporto di Silvia Coggiola
e Matteo Rinaldini/organizzazione e comunicazione e Alberto Calcina/fotografo
si ringrazia Fondazione Alighiero e Boetti

 

Erodiade Fame di vento foto di Alberto Calcinai

La scelta di inserire lo spettacolo Erodiade – Fame di Vento di Julie Ann Anzilotti, nell'ambito del Progetto RIC.CI - Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni '80/'90, dedicato alla memoria della danza contemporanea italiana e alla nostra "tradizione coreutica del nuovo", nasce da due considerazioni importanti. La prima è la forza espressiva della fonte ispiratrice, la seconda impatta con le componenti concrete che ne hanno reso possibile l'allestimento. Lo spettacolo si ispira al poema incompiuto Hérodiade di Stéphane Mallarmé di cui restano tre frammenti e una serie di appunti. La figura centrale è Erodiade (o Salomè) vista nella sua immensa solitudine e amarezza, eppure destinata, secondo la coreografa, ad aprirsi una via di salvezza dopo il martirio del Battista. La scenografia di Alighiero e Boetti è un altro segno distintivo in quell'epoca. Boetti ispirò il titolo Fame di vento, creando un recinto "sacrale" di geometriche e suggestive invenzioni visive. La narrazione coreografica si avvale anche della parola affidata alla voce fuori campo di Gabriella Bartolomei e al trasporto dell'incantevole musica, soprattutto di Paul Hindemith. [Marinella Guatterini]

 

FANO_TEATRO DELLA FORTUNA 21 aprile 2018

Biglietti da 8 a 10 euro in prevendita QUI o tramite Call Center 0712133600

 

Le Stagioni